sab

07

gen

2017

La bisnonna prega una statuetta del Signore degli anelli: “Pensavo fosse…”

RIO DE JANEIRO – La bisnonna da anni, ogni giorno, prega inginocchiata davanti a una statutetta di… Elrond, l’elfo del Signore degli Anelli. A raccontare l’assurda storia è una truccatrice brasiliana.

Gabriela Brandão, truccatrice freelance di Florianópolis, in Brasile, ha fatto una scoperta davvero bizzarra. Osservando attentamente la statuetta di Sant’Antonio che la bisnonna prega da anni ogni giorno, si accorge che c’è qualcosa di strano. Cosa? Per esempio che la statuetta non è di Sant’Antonio ma di uno dei personaggi del Signore degli anelli.

 

Gabriela ha postato l’immagine su Facebook e il post è diventato virale. “In un primo momento la mia bisnonna non ha capito cosa fosse successo. Poi glielo abbiamo spiegato – conclude – e le abbiamo donato una vera immagine di Sant’Antonio”.


0 Commenti

gio

17

nov

2016

Rooney è stato fotografato mentre era totalmente ubriaco a un matrimonio: "Non smetteva di bere, riusciva a malapena a parlare".

Wayne Rooney ci ha dato un po' troppo dentro con i festeggiamenti dopo la vittoria con l'Inghilterra con la Scozia, al punto di finire ubriaco sulla prima pagina del 'Sun'.

Il tabloid britannico ha pubblicato delle foto di Rooney in condizioni davvero imbarazzanti a un matrimonio, scatenando il caso in Inghilterra.

"Era completamente sbronzo - ha raccontato al Sun uno degli invitati - continuava a riempirsi bicchieri di vino. Inciampava ovunque e riusciva a malapena a parlare".

Rooney già in passato era incappato in incidenti simili, per  questo motivo il Manchester United teme il peggio: "Siamo preoccupati del fatto che una volta lasciato il calcio possa riempire quel vuoto con l'alcol - ha riferito una fonte interna al club - ci sono delle eco di Gascoigne, speriamo che possa riprendersi".

Intanto Rooney, che ha ufficialmente ha saltato il match contro la Spagna per un problema al ginocchio, ha affidato a un portavoce le sue scuse: "Wayne è chiaramente dispiaciuto e chiede scusa a tutti. Anche se era un giorno di riposo, è perfettamente consapevole che quelle foto sono inappropriate per uno nella sua posizione.

Chiede scusa soprattutto ai giovani che vogliono intraprendere una carriera calcistica. Inoltre ha già parlato con il ct Southgate, assumendosi le responsabilità di quanto accaduto".

0 Commenti

sab

12

nov

2016

Summer Girl

summer girl

beautiful girl

coming soon bananamega pronostic

A breve bananamega pronostic!

0 Commenti

sab

12

nov

2016

Ronda Rousey bolts out of raucous MSG crowd after staredown. Super Fight

NEW YORK — Ronda Rousey made a surprise appearance Friday following the UFC 205 weigh-in at Madison Square Garden. When her opponent, women’s bantamweight champion Amanda Nunes, came out, the two posed for a photo and Rousey leaned in aggressively toward Nunes.

UFC broadcaster Joe Rogan then went to do interviews with the fighters. During the UFC 205 weigh-in, he interviewed all six participants in the title fights, champions Alvarez, Tyron Woodley and Joanna Jedrzejczyk and challengers McGregor, Stephen Thompson and Karolina Kowalkiewicz.

Nunes granted an interview, but as Rogan began to speak to Nunes, Rousey bolted the stage. No interviews were planned for Rousey or Nunes, he said.
Rousey has largely been silent since her loss nearly a year ago at UFC 193 to Holly Holm in Melbourne, Australia.

UFC officials have been unable to explain her reluctance to speak. Nor has she expanded on her comment to DeGeneres that she’s near the end of her career.

White insisted that her failure to speak Friday was not her fault and that all that was planned was a stare-down for the photographers and a walk-off.

For most of her career, Rousey has not only been one of the sport’s best interview subjects, but also one of the most accessible.
0 Commenti

ven

11

nov

2016

'Cowboy' vs. Gastelum scrapped from UFC 205, Alvarez vs. McGregor official

NEW YORK — All three title fights for UFC 205 are official, but the card lost another bout after Kelvin Gastelum was unable to make weight for his matchup with Donald "Cowboy" Cerrone.

Cerrone hit the scale first at 170.4 pounds for the welterweight bout, but then the veteran UFC fighter told FOX Sports that he was told Gastelum was not going to make weight.

The New York State Athletic Commission will only allow a five-pound difference between opponents and apparently Gastelum was well over the weight limit. Ultimately, Gastelum released a message on Twitter apologizing for missing weight as his fight with Cerrone was cancelled

Another situation unfolded early Friday morning when Thiago Alves stepped on the scale at 162.6 pounds for his lightweight debut.

Because Alves weighed in first, his opponent Jim Miller was allowed to rehydrate before coming in at 157.6, which was within the five pound allowance. Alves was fined 20-percent of his purse for missing weight.

Alves will not be allowed to weigh more than 173 pounds when he checks in for his fight on Saturday per an agreement made between the UFC and Miller's team.

It was a matter of unfortunate timing for Cerrone, who hit the scale ahead of his opponent, which meant Gastelum had to be within five pounds of his recorded weight — 170.4 — to allow the fight to move forward. Gastelum clearly knew he wasn't going to get down to that weight allowance so he didn't even step onto the scale.

With "Cowboy" vs. Gastelum off, the UFC 205 main card will now move forward with five fights on pay-per-view.

All of the other fighters on the card made weight without incident including the main event bout between lightweight champion Eddie Alvarez and featherweight king Conor McGregor.

UFC 205: ALVAREZ VS. MCGREGOR (PPV at 10 p.m. ET) 

MAIN EVENT: Eddie Alvarez (154.6) vs. Conor McGregor (154.4)

Tyron Woodley (169.8) vs. Stephen "Wonderboy" Thompson (169)

Joanna Jedrzejczyk (114.4) vs. Karolina Kowalkiewicz (114.4)

Chris Weidman (185.8) vs. Yoel Romero (185.6)

Donald "Cowboy" Cerrone (170.4) vs. Kelvin Gastelum* — CANCELLED

Miesha Tate (135.6) vs. Raquel Pennington (135.6)

PRELIMS ON FS1 (8 p.m. ET)

Frankie Edgar (145.4) vs. Jeremy Stephens (145.8)

Khabib Nurmagomedov (155.8) vs. Michael Johnson (155.8)

Rafael Natal (185.4) vs. Tim Boetsch (185.4)

Vicente Luque (170.6) vs. Belal Muhammad (170)

EARLY PRELIMS (7 p.m. ET)

Jim Miller (157.6) vs. Thiago Alves (162.6)**

Liz Carmouche (134.8) vs. Katlyn Chookagian (135)

Tim Kennedy (185.6) — Kennedy weighed in as an alternate after his bout with Rashad Evans was pulled from the card earlier this week.

* Kelvin Gastelum was unable to make weight within five pounds of Donald Cerrone so the fight was cancelled.

** Thiago Alves fined 20-percent of his purse

http://www.foxsports.com/

0 Commenti

ven

11

nov

2016

Bell painting, beloved ritual of UNC-Duke rivalry, to continue in wake of football game

DURHAM, N.C. (WNCN) — After Thursday night’s UNC-Duke game, the tradition of painting the Victory Bell went on, but it nearly didn’t.

Earlier this week, UNC unveiled the bell’s new look with both UNC and Duke’s colors on it.

Some fans and players were frustrated by the choice, wanting the winner to be able to paint it their shade of blue.

That led UNC Athletic Director Bubba Cunningham to tweet that those fans had been heard.

0 Commenti

ven

11

nov

2016

Girl

beautiful girl

0 Commenti

ven

11

nov

2016

Duplice omicidio a Canegrate: sparatoria da Far West contro l'auto. Poi schianto e i mortiL'agguato è avvenuto in via Ancona poco prima delle 23. L'auto è stata

Canegrate, 11 luglio 2016 - Sembrava un incidente stradale ma è stato con tutta probabilità un agguato, con duplice omicidio. L'auto ribaltata, sdraiata su un fianco dopo aver urtato quelle parcheggiate a lato della strada in via Ancona. Ma non era così. I fori sulla carrozzeria hanno subito raccontato un'altra verità ai carabinieri intervenuti per primi sul posto, a Canegrate. L'auto, una Volkswagen Polo, era stata colpita dagli spari di un'arma da fuoco. Dentro, alla guida del mezzo c'era una persona morta, mentre fuori, appena sotto la macchina, un altro uomo giaceva esanime. Il bilancio: due albanesi morti ammazzati, raggiunti dai proiettili esplosi contro la macchina. Le vittime sono due fratelli Agron Lleshaj di 27 anni e Alban Lleshaj di 24, residenti a Parabiago.

L'aggressione è avvenuta poco prima delle 23 nel quartiere di Val Verde. Secondo le prime ricostruzioni l'auto viaggiava a forte velocità su via Firenze. Poi ha sterzato all'improvviso in via Ancona andando a sbattere con violenza addosso ad una automobile ferma sul ciglio della strada. Il corpo del conducente era crivellato di colpi di arma da fuoco sparati poco prima e forse anche dopo l'incidente. La zona è stata completamente transennata dai carabinieri del comando di Legnano, giunti in gran numero sul luogo per cercare di ricostruire l'esatta dinamica dei fatti. Sul posto anche la scientifica. L'agguato avrebbe tutta l'aria di un regolamento di conti.

Anche i residenti hanno udito il fracasso, e sono scesi in strada dopo lo schianto. I carabinieri del comando di Legnano coadiuvati da Parabiago, Cerro Maggiore e Nerviano si sono messi alla ricerca dell'omicida, cercando anche i bossoli per terra per capire quanti colpi sono state sparati e da dove. I rilievi della scientifica sono quindi proseguiti per tutta la notte, in una zona completamente interdetta al traffico e al passaggio per cercare di ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

0 Commenti

gio

10

nov

2016

Black Friday Deals 2016: Xbox One, Xbox One Elite Prices Slashed; Check Out Games Bundled with The Consoles! [VIDEO]

Xbox One, Xbox One Elite Black Friday sales

Ahead of Black Friday 2016, Microsoft official store slashes the two consoles' price to £179 and £199. Furthermore, Xbox One is sold in bundle with either "Rise of The Tomb Raider," "Rare Replay," "Forza Motorsport 6" or "Gears of War."

The Elite console is offered differently as Microsoft bundles the device with 1TB hard drive and wireless controller for every purchase. The price cuts are obviously Microsoft's move to sell out Xbox One devices.

As for Xbox One S games, Target has listed "Battlefield 1" bundling with 500 GB variant for $249.99.

This Black Friday deal offers a $50 cheaper than its usual price. Xbox One game "Call of Duty: Infinite Warfare Legacy Edition" is sold at $59.99, according to The Verge.

Black Friday deal starts Nov. 24 and the fans are hoping that Xbox One S would also receive price cut during the event.

The console is dubbed as excellent 4K device and with the Black Friday sale approaching, they can expect an affordable console.

Amazon joins the other retailer - offering Xbox One at the best price with £170 while Tesco is bringing a great bargain for Xbox One 500 GB variant and game at £170.99.

How to find the best Xbox One deals on Black Friday 2016 sales?

You can prepare yourself for a good bargain, by browsing through the deals or listing what kind of console and game you would like to purchase, Eurogamer has learned.

Each console, such as PS4, Xbox One, or Xbox One S, will be categorized and bundled with certain games - thus, it would be a good idea to have time to think and sort the lists out based on your preference before deciding to grab one on Black Friday.

http://www.universityherald.com/

0 Commenti

gio

10

nov

2016

Candido Bracher substituirá Setubal na presidência do Itaú UnibancoAcionista do Itaú, Setubal lidera o maior banco privado do país desde 1994.Bracher é acionist

O empresário Roberto Setubal deixará a presidência do Itaú Unibanco, após 22 anos na função. A aposentadoria de Setúbal já era esperada pelo mercado e foi confirmada nesta quarta-feira (9). O novo presidente do banco será o executivo Candido Bracher, atual diretor presidente do Itaú BBA, o banco de investimentos do Itaú. Bracher é um dos acionistas minoritários do Itaú, filho de Fernão Bracher, fundador do banco BBA, comprado pelo Itaú em 2002.

A substituição ocorrerá após a assembleia de acionistas, prevista para abril de 2017. Setúbal assumirá a função de co-presidente do conselho de Administração do Itaú, em conjunto com Pedro Moreira Salles, ex-presidente do Unibanco e atual acionista do Itaú.

As ações do banco fecharam em queda de 3,2%.

Setubal é um dos acionistas do Itaú e presidente do banco fundado por sua família desde 1994. O empresário, filho do ex-prefeito de São Paulo Olavo Setubal,  liderou o processo de expansão do Itaú no Brasil e na América Latina. O Itaú Unibanco é hoje o maior banco privado do país e a maior instituição financeira da América Latina.

Processo de sucessão
A substituição de Setubal já era esperada pelo mercado até o ano que vem. Pelo estatuto do banco, a idada máxima permitida para o presidente da empresa é 62 anos. Setúbal fez 62 anos em outubro.

Setubal disse sair da presidência "realizado" e "feliz". "Me sinto amplamente realizado por tudo que foi feito ao longo desses 23 anos, no qual tivemos um crescimento bastante expressivo de mais de 20% ao ano", disse Setubal ao anunciar a sua saída. Ele disse que não pensa em se aposentar e que não há planos para alterar o estatuto para elevar a idade limite para aposentadoria compulsória para membros do conselho, hoje de 70 anos.

Pedro Moreira Salles lembrou que em razão da idade de Bracher e do limite estatutário de 62 anos para a presidência da holding, o mandato do novo presidente será de 4 anos. "Igual a um mandato presidencial, o que não é pouca coisa", disse.

Novo presidente
Candido Bracher fará 58 anos em dezembro e, atualmente, exerce três funções dentro do Itaú: é diretor presidente do Itaú BBA, o banco de investimentos do grupo, diretor de Atacado do Itaú e vice-presidente da holding, que reúne as diversas empresas do grupo.

O executivo disse que pretende fazer um "trabalho de continuidade" e que buscará desenvolver "uma cultura interna digital" no banco. A gestão atual tem sido marcada por foco em aumento das receitas com serviços, maior uso da tecnologia e internacionalização.

Os banqueiros afirmaram ainda que o plano de internacionalização do Itaú Unibanco não muda com as trocas de cargos.

Os banqueiros Setubal e Salles disseram que o processo de escolha de Bracher ocorreu de forma natural e por consenso, levando em conta o conhecimento do executivo sobre os negócios da companhia e o reconhecimento interno dentro do banco.

Outras mudanças
A sucessão de Setubal desencadeou uma dança de cadeiras no comando executivo no banco. Para a diretoria de atacado, posto ocupado até então por Bracher, foi indicado Eduardo Vassimon, atual vice-presidente financeiro do grupo. Para o lugar de Vassimon, o Itaú Unibanco nomeou Caio David, atual tesoureiro do banco, que retornará ao comitê executivo do banco como vice-presidente.

A área de varejo da instituição será comandada por Marcio Schettini, substituindo Marco Bonomi, que também alcançou a idade limite para o cargo de diretor e será indicado para integrar o conselho de administração.

O banco anunciou ainda André Sapoznik para o cargo de vice-presidente e diretor das áreas de tecnologia e operações, em substituição a Marcio Schettini.

0 Commenti

gio

10

nov

2016

Tattoo Girl

Tattoo Girl

0 Commenti

mer

09

nov

2016

Selfie

0 Commenti

mer

09

nov

2016

Vasco parece não se importar em voltar à elite

Em mais uma atuação abaixo da crítica e mais uma vez não conseguindo manter um placar positivo, o Vasco não passou de um empate em 1 a 1 com o Luverdense, atual nono colocado da competição.


Não vencer faz parte das partidas de futebol. Não vencer jogando pior que um adversário cheio de limitações na maior parte do tempo, é que não dá pra aceitar. Seria revoltante se fosse a primeira vez em que isso acontece. Sendo o normal ao longo de 16 rodadas do returno, é indesculpável.


Jorginho, como não poderia deixar de ser, falou em trabalho, união e perseverança para sair desse momento – aliás, nunca vi um “momento” durar tantos meses – e que ainda dependemos apenas dos nossos esforços. Como sempre, nosso treinador mostra sua desconexão com a realidade: apenas ele – e a diretoria – parece não ter percebido que nossos esforços não têm sido o bastante para fazer um campeonato decente há muito tempo.

http://espnfc.espn.uol.com.br/

0 Commenti

mar

08

nov

2016

Fitness

fitness star

Beautiful Girl

www.bananamega.com

0 Commenti

mar

08

nov

2016

US Presidential Elections 2016: Bot-generated fake tweets influencing US election outcome, says new study

Fake tweets generated mostly by pro-Donald Trump software robots are distorting the Republican candidate’s popularity and may impact the outcome of the 2016 US presidential election, according to a new study. A surprisingly high percentage of the political discussion taking place on Twitter was created by pro-Trump and pro-Hillary Clinton software robots, or social bots, researchers said.

“Software robots masquerading as humans are influencing the political discourse on social media as never before and could threaten the very integrity of the 2016 US presidential election,” said Emilio Ferrara, from the University of Southern California’s (USC) Viterbi School of Engineering in the US. By leveraging state-of-the art bot detection algorithms, Ferrara and Alessandro Bessi, visiting research assistant at USC, analysed 20 million election-related tweets created between September 16 and October 21.

They found that robots, rather than people, produced 3.8 million tweets, or 19 per cent. Social bots also accounted for 400,000 of the 2.8 million individual users, or nearly 15 per cent of the population under study. Researchers found that Trump’s robot-produced tweets were almost uniformly positive, boosting the candidate’s popularity.

By contrast, only half of his Democratic rival Hillary Clinton’s bot tweets were positive, with the other half criticising the nominee. Due to the social bots’ sophistication, it is often impossible to determine who creates them.

Political parties, local, national and foreign governments and even single individuals with adequate resources could obtain the operational capabilities and technical tools to deploy armies of social bots and affect the directions of online political conversation, researchers said. The “master puppeteers” behind influence bots, often create fake Twitter and Facebook profiles, they said.

“They do so by stealing online pictures, giving them fictitious names, and cloning biographical information from existing accounts,” they added. “These bots have become so sophisticated that they can tweet, retweet, share content, comment on posts, ‘like’ candidates, grow their social influence by following legit human accounts and even engage in human-like conversations,” researchers said.

www.indianexpress.com

0 Commenti

sab

05

nov

2016

Sexy Girl

0 Commenti

sab

05

nov

2016

Piper il corto della pixar mandato illegalmente in rete

Quando a settembre è arrivato in Italia Alla Ricerca di Dory, gli spettatori hanno potuto visionare anche il bellissimo cortometraggio all'inizio: Piper. Ora quel corto è arrivato in rete, e potete visionarlo - finché sarà online - dopo il salto.

Diretto da Alan Barillaro (Wall-E, Alla ricerca di Nemo), Piper ha per protagonista un giovane piovanello, sempre alla ricerca di cibo. Il problema? Dovrà affrontare le sue paure. Un grande messaggio per un corto che ha emozionato il pubblico di tutto il mondo, accompagnate dalla musica perfetta di Adrian Belew, membro dei King Crimson.

0 Commenti

ven

28

ott

2016

Come fluidificare il catarro con i rimedi naturali

Malattie acute delle vie respiratorie come la bronchite spesso provocano una tosse grassa con catarro. Ecco i rimedi naturali per fluidificarlo

Le infezioni acute come la bronchite, in genere si manifestano con tosse grassa e quindi produzione di catarro. Quest'ultimo altro non è che muco infetto, carico di germi (che a sconda dell'origine dell'nfezione possono essere batteri o virus), che l'organismo deve espellere, attraverso l'espettorazione.

Finché, però, questo catarro rimane vischioso, denso, è molto difficile riuscire ad eliminarlo, per questo motivo è necessario utilizzare dei mucolitici. Sciroppi e farmaci bronco dilatatori vengono perciò spesso prescritti porprio per alleviare i sintomi di una bronchite, fluidificare il muco e accelerare il processo di guarigione.

Tuttavia, soprattutto quando ad ammalarsi e soffrire di tosse grassa sono i bambini, la somministrazione dei mucolitici potrebbe essere controindicata, quando non del tutto sconsigliata al di sotto dei due anni di età. Esistono, però, dei rimedi naturali che consentono di fluidificare il catarro e permetterne l'espettorazione. Innanzi tutto un metodo sempre validissimo è il vapore caldo, che può essere inalato sia attraverso l'aerosol (con semplice soluzione fisiologica), che tramite i classici "suffumigi" arricchiti con oli essenziali balsamici, come l'eucalipto, ad esempio.

Un prodotto naturale che funge da eccezionale mucolitico, nonché lenitivo, è il miele, che sciolto in una bevanda calda (come il latte o una tisana balsamica) o anche semplicemente assunto puro (ne basta un cucchiaino, ad esempio prima di andare a dormire) produce un immediato effetto di sollievo. Anche la proproli, altro prodotto delle api, in associazione al miele è davvero un efficace rimedio naturale. Vediamo, però, altri semplici rimedi fitoterapici per fluidificare il catarro.

Ad esempio il timo, che è dotato di proprietà disinfettanti e antibatteriche. Come usarlo? Ci sono due opzioni, potete acquistare in erboristeria un po' di estratto secco della pianta e metterne in infusione circa 2 g in 200 ml di acqua bollente da filtrare. L'infuso di timo va bevuto ben caldo e fumante tre volte al giorno. Diversamente, procuratevi l'olio essenziale e diluitene 3 gocce in un olio vegetale comsetico con cui massaggerete petto e schiena due volte al giorno.

Il balsamo di Tolù, invece, dotato di azione antimicrobica ed espettorante, lo trovate in forma di tintura madre. Ne assumerete 40 gocce in 50 ml d'acqua per 2 volte al giorno, fino a miglioramento dei sintomi. Infine, anche l'omeopatia può venirci in aiuto. Il rimedio consigliato per alleviare la tosse grassa è Ipeca alla 9 CHda assumersi nella dose di 5 granuli 3-4 volte al giorno, fino a miglioramento.

0 Commenti

ven

28

ott

2016

Israele, la tomba di Gesù Cristo scoperta durante gli scavi al Santo Sepolcro

GERUSALEMME  –  Dopo secoli, scoperta dagli scienziati la lastra sepolcrale che molti cristiani ritengono abbia accolto il corpo di Gesù Cristo. La superficie originale è venuta alla luce, nel corso dei lavori di restauro nella Chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme, secondo il National Geographic.  Fino a quel momento, il marmo – almeno dal 1555 d.C. – aveva ricoperto la lastra.

L’organizzazione sta filmando i lavori svolti nella chiesa, considerato il luogo simbolo della cristianità.   Fredrik Hiebert, archeologo della National Geographic Society, ha detto: “Il rivestimento in marmo della tomba è stato sollevato, e siamo stati sorpresi dalla quantità di materiale di riempimento sotto di esso. Si tratterà di una lunga analisi scientifica ma finalmente saremo in grado di vedere la superficie della roccia originale su cui, secondo la tradizione, fu posto il corpo di Cristo”.

La tradizione cristiana afferma che duemila anni fa il corpo di Cristo, dopo la crocifissione da parte dei romani, fu posto su una lastra ricavata da una cava calcarea. La lastra sepolcrale era racchiusa in una struttura nota come l’Edicola, struttura architettonica relativamente di piccole dimensioni, una parola derivata dal termine latino “aedicola”, che significa “tempietto”. 

L’Edicola del Santo Sepolcro, sorretta da colonnine, decorata con festoni, iscrizioni, quadri, lampade a olio, grandi candelabri delle diverse comunità, fu eretta sul punto in cui secondo la tradizione cristiana il corpo di Gesù fu unto, avvolto in un panno e sepolto prima della sua resurrezione.  Si trova a poche centinaia di metri dalla collina del Golgota, luogo della crocifissione di Gesù ed è un simbolo della cristianità. Ciò, tuttavia, nel corso degli anni, non ha impedito rivalità e dispute tra i religiosi.

La chiesa cattolica, greco-ortodossa e armena, mantengono sezioni separate e ciascuna custodisce gelosamente il suo dominio. I sacerdoti che lavorano e pregano nella chiesa, solitamente vanno d’accordo ma le tensioni possono esplodere: nel 2008, un litigio tra monaci greco-ortodossi e armeni sfociò in una rissa. Ma di fronte al disperato bisogno di restauri, i religiosi hanno messo da parte le differenze. Lo scorso anno, per breve tempo, la polizia israeliana chiuse l’edificio, dopo che l’Antiquities Authority di Israele non lo ritenne sicuro, spingendo così a unire le forze.

L’Edicola e la tomba attualmente sono in fase di restauro da parte di scienziati della National Technical University di Atene guidati da Antonia Moropoulou, supervisore scientifico, che al National Geographic afferma: “E’ un momento cruciale del restauro”.

L’Edicola fu ricostruita all’inizio del XIX secolo, dopo un incendio, ma rimase gravemente danneggiata nel 1927  da un terremoto. Nel 1947, sotto il mandato britannico, fu consolidata da un’armatura metallica ma a contribuire al degrado è anche l’alto numero di pellegrini e turisti che, assieme alle candele, genera l’umidità prodotta dalla condensa del respiro dei visitatori.

La mancanza di risorse economiche ha impedito per anni i restauri. I finanziamenti delle tre principali confessioni cristiane (cattolica, rappresentata dai francescani, greco-ortodossi e armeni), contributi pubblici e privati tra cui il re Abdullah di Giordania, hanno consentito l’avvio del progetto stimato a più di 4 milioni di dollari.

All’inizio di quest’anno, il Patriarcato greco-ortodosso di Gerusalemme, la Chiesa cattolica romana e la Chiesa ortodossa armena (le tre principali delle sei chiese cristiane che detengono la custodia del Santo Sepolcro), ha invitato la NTU a guidare il progetto di restauro, che dovrebbe essere completato nella primavera del 2017.

La chiesa, uno delle più antiche del mondo, fu costruita nel 325 d.C. dall’imperatore romano Costantino.
La costruzione fu distrutta nel 1009 da califfo musulmano al-Hakim. Un restauro dei Crociati, risalente al XII secolo, ha dato al Santo Sepolcro l’attuale aspetto, mentre l’incendio del 1808 distrusse l’Edicola.
Nel 1852, per risolvere le controversie all’interno della chiesa, fu ratificato un accordo indicato col termine “Statu quo” che a tutt’oggi regola gli spazi, orari, tempi delle funzioni e loro svolgimento, spostamenti e percorsi all’interno del Santuario.

Il reverendo Atanasio Macora, frate francescano che rappresenta i cattolici presso la Commissione interconfessionale che negozia le controversie al Santo Sepolcro, afferma che senza le norme conservatrici dello “Statu quo”, il progetto avrebbe potuto essere più ambizioso.

www.blitzquotidiano.com

0 Commenti

sab

22

ott

2016

I 20 calciatori più pagati al mondo

Ecco la classifica stilata da France Football in cui sono compresi ingaggi dei club, proventi dagli sponsor e premi percepiti per le vittorie.Il totale degli incassi dei primi 20 giocatori è di 545 milioni di euro complessivi.

 

1) Lionel Messi, 74 milioni – per la sesta volta in testa alla classifica di France Football, merito non solo dello stipendio dal Barcellona (36 milioni), ma anche dei 35 milioni in proventi pubblicitari per i contratti con Adidas, Gatorade, Pepsi e Gillette.

2) Cristiano Ronaldo, 67 – 32 milioni di ingaggio e 35 dagli sponsor, come Nike e Clear.

3) Neymar, 43,5 – riceve più soldi dai contratti vari (21 milioni) che dal Barcellona (20). Gli sponsor: Nike, Konami, Panasonic, Red Bull.

4) Zlatan Ibrahimovic, 28,5
5) Thiago Silva, 26,5
6) Angel Di Maria, 26
7) Gareth Bale, 24,5
8) Thomas Muller, 23,6
9) Wayne Rooney, 22
10) Andres Iniesta, 21,5
11) Iker Casillas, 21
12) Luis Suarez, 20,3
13) Sergio Aguero, 20,2
14) Philipp Lahm, 18,9
14) Arturo Vidal, 18,9
16) Bastian Schweinsteiger, 18,8
17) Yaya Touré, 18
17) Karim Benzema, 18
19) Asamoah Gyan, 17,5
20) Eden Hazard, 17

0 Commenti